Formazione

Modulo I – Struttura

Il corso si propone di mettere in grado il corsista di insegnare correttamente gli esercizi di base adottando la modalità più idonea per il cliente/paziente da trattare.

A tal fine ogni incontro si articola in quattro momenti:

1. Teoria
2. Pratica su se stessi
3. Pratica con il cliente
4. Esempi di casi clinici

Ciascun partecipante svolgerà sia il ruolo di rieducatore sia quello di cliente nell’apprendimento degli esercizi. L’esposizione dei casi clinici è utile a modulare l’insegnamento degli esercizi in considerazione della situazione visiva della persona.

La parte pratica è indicata nel programma facendo riferimento ai titoli delle schede del metodo.

I Incontro

Teoria

  • L’accomodazione nei secoli: l’800 e la teoria strutturalista di Helmholtz, il 900 e la teoria funzionalista di Bates, il 2000 e la rivoluzione delle neuroscienze
  • L’occhio e i sistemi di mobilità oculare
  • L’ammiccamento e le sue funzioni

Pratica

  • Intervista al cliente: questionario con domande guidate
  • Test visivi per riabilitazione: test di mobilità, test di convergenza
  • Schede: Preparazione, Ammiccamento, Sole, Palming

II Incontro

Teoria

  • Limiti e regole dell’esplorazione dello spazio: le quattro leggi della binocularità
  • Le tappe della visione binoculare singola
  • Diplopia fisiologica

Pratica

  • Test visivi: Test di dominanza, test di diplopia fisiologica
  • Schede: Oscillazioni del capo, Due matite, Pallina

III Incontro

Teoria

  • Il motore della messa a fuoco: sinergia tra accomodazione, versioni e vergenze
  • Mobilità oculare: movimenti di versione
  • Convergenza e divergenza

Pratica con il cliente

  • Test visivi in riabilitazione: assetto visivo per vicino e per lontano
  • Schede: Ammiccamento con Mira, Matita con Mira, Movimenti capo e spalle con Mira

IV Incontro

Teoria

  • Acuità visiva: misurazione, variabilità e flash di visione nitida
  • Regole del fissare: fissazione centrale e visione periferica, il sistema saccadico
  • Programma individuale di base: personalizzazione della scheda

Pratica

  • Test di acuità visiva con le Tabelle del Metodo
  • Schede: Lettura della tavola ottotipica
  • Casi clinici: esempi di formulazione del Programma individuale di base