Eye care: lo schermo della TV

eye care: consigli per avere sempre occhi felici

Mi sono accorta che la domanda che rivolgevo nei colloqui ai pazienti i primi anni di lavoro: “Quanto tempo passa davanti alla TV?” è cambiata oggi in “Quanto tempo passa davanti al cellulare?”

Oggi la televisione è lo schermo meno dannoso rispetto a quello del computer, dell’iPad e del cellulare. Almeno si sta seduti e si guarda lontano, e guardare lontano rilassa l’accomodazione e fa bene alla vista.

Ma quanto dovrebbe essere distante da noi lo schermo della televisione?

Ci sono televisioni grandi e piccole, la regola è collocarsi a una distanza pari a sei volte la diagonale dello schermo. Non sempre ciò è possibile, magari anche a causa delle dimensioni della stanza che ospita l’apparecchio, ma cerca di essere più ligio possibile alla regola, nella misura in cui ne hai possibilità.

Un altro consiglio è quello di fissare la TV alla parete in modo che risulti in una posizione superiore rispetto alla seduta e al tuo sguardo, cosicché questo volga naturalmente verso l’alto a beneficio delle palpebre.

Con la TV in alto il tuo bambino resterà distante per vedere bene e non avrà più la tendenza ad avvicinarsi allo schermo. Non preoccuparti se si sdraia sul divano in maniera un po’ scomposta, a meno che non reiteri la stessa postura sbagliata per lungo tempo, ma piuttosto cerca di non farlo avvicinare troppo alla televisione.

Infine ricorda di mantenere l’ambiente almeno parzialmente illuminato e di non rimanere mai in una situazione di completa oscurità con la TV accesa.

foto soggiorno tv

Ti sembra troppo difficile? Guarda la foto, è il salotto di casa mia e mio figlio invita anche sei sette amici alla volta, tutti sul divano a guardare la partita!