Metodo

Prima visita

È condotta dalla dott.ssa Cristina Zandonella negli studi di Milano e Rovigo.

Durante il primo appuntamento, che ha una durata media di 45 minuti, la dott.ssa Zandonella si dedica al primo colloquio e all’analisi della funzione visiva. I dati qui raccolti sono indispensabili per impostare il Programma di Rieducazione Visiva personalizzato.

Primo colloquio

Ha lo scopo di stabilire la relazione terapeutica e raccogliere dati anamnestici sul paziente:

  • Dati cronologici sull’inizio e sull’andamento del disturbo di vista ed eventuali relazioni significative con episodi biografici
  • Informazioni sulla situazione attuale
  • Stato generale di salute, attività professionale, interessi e hobby

È infine stipulato il contratto terapeutico in cui la persona è invitata a verbalizzare la sua richiesta e a comprendere a fondo le sue motivazioni ed aspettative.

Analisi della funzione visiva

Valutazione di

  • stato refrattivo
  • acuità visiva: naturale, con correzione in uso, con altre correzioni proposte
  • equilibrio binoculare
  • motilità oculare
  • capacità di convergenza
  • stereoscopia

Alla fine della prima visita è possibile formulare delle previsioni sui risultati ottenibili. Se le prospettive sono in linea con le aspettative della persona inizia il primo ciclo di 4 sedute di riabilitazione visiva.

N:B: durante la prima visita non si insegnano gli esercizi