Grazia

febbraio 2005

“E’ ormai risaputo che tra vista e postura ci sia uno stretto legame. Non solo, di recente è stato constato come alcuni disturbi dell’equilibrio, cefalee, vertigini, crisi di panico, possano avere una relazione diretta con le anomalie di convergenza e le deviazioni oculari latenti.

Per migliorare questi disturbi un metodo efficace è la Rieducazione visiva, supportata da 25 anni di ricerca ed esperienza clinica.

Da un’analisi visiva si possono selezionare i casi in cui i disturbi della vista incidono sulla postura – spiega Cristina Zandonella. Per esempio una minima asimmetria tra i due occhi può avere ripercussioni sulla posizione e causare disturbi dell’equilibrio. Altri pazienti, invece, per colpa di posizioni anomale lamentano dei forti torcicolli e tensioni muscolari. In tutti questi casi, gli esercizi di rieducazione visiva sono efficaci”.