Eye care: il lavaggio degli occhi

eye care: consigli per avere sempre occhi felici

Marzo, sta arrivando la primavera. L’aria è più frizzante e fioriscono primule e violette colorate per la gioia della nostra vista. Peccato che in questa stagione arrivino anche le allergie, gli orzaioli, il prurito e gli arrossamenti agli occhi. Per prevenire questi disturbi impariamo a lavare gli occhi.

Forse non sai che la congiuntiva di giorno assorbe parte dell’inquinamento atmosferico e di notte elimina sotto forma di secrezione gli scarti dei processi metabolici del corpo, per questo ci svegliamo alle volte con gli occhi velati o cisposi.

Il tuo eyecare comincia con questo semplice gesto quotidiano da effettuare la mattina, quando sei pronto per alzarti: lavare gli occhi.

illustrazione di un bicchierino lavaocchi

Prendi un bicchierino lavaocchi, dotato di una caratteristica forma anatomica, e utilizza acqua depurata o minerale naturale. Sistemati davanti a un lavandino e riempi d’acqua il bicchierino.
Chinati leggermente in avanti.

Appoggia il bicchierino sull’occhio facendolo aderire bene all’osso orbitale. Mantenendo il bicchierino ben aderente all’occhio, solleva il busto e il capo e apri bene l’occhio in modo che entri completamente a contatto con l’acqua. Niente paura, se il bicchiere aderisce bene, l’acqua non fuoriesce. Esegui con entrambi gli occhi, i seguenti movimenti:

1. rotazione in senso orario
2. rotazione in senso antiorario
3. apertura e chiusura delle palpebre.

Butta via l’acqua usata e riempi il bicchierino con quella nuova. esegui per 3 volte. Ripeti l’intero procedimento con l’altro occhio.

Attenzione! Se gli occhi sono già arrossati al posto dell’acqua utilizza soluzioni per il lavaggio oculare a base di acqua distillata di eufrasia, elicriso e camomilla.


Non sei sicuro di aver capito bene? Guarda il video che abbiamo realizzato nel corso della Giornata Occhi Felici: